Le specialità gastronomiche a base di pesce dell’Adriatico

virgolette aperte
Dall'anguilla marinata al brodetto, dalla rustida di pesce azzurro alle seppie stufate: il viaggio in Riviera Romagnola comincia a tavola!
virgolette chiuse

In Romagna il pesce non è solo un piatto da gustare al ristorante, ma il simbolo di una cultura che ha tratto dal mare tutto il suo nutrimento fin da tempi antichissimi.

Calamaretti, canocchie, capesante, sarde, triglie, rombi, code di rospo, sogliole e crostacei. Sono loro i protagonisti delle tavole romagnole. Vi capiterà di assaggiarli nei ristoranti della Riviera, dove il pescato dell'Adriatico diventa il re della tavola, accompagnato dal buon vino bianco dell'entroterra e dall'immancabile piadina.

Cominciando il nostro viaggio culinario da nord, la prima tappa è senz'altro Comacchio, in provincia di Ferrara, famosa per i suoi piatti a base di anguilla. In brodetto, fritta, al forno, in graticola: è sempre lei la regina delle Valli! Tra le specialità proposte dai ristoranti della zona, assaggiate l'anguilla marinata, una vera delizia!


pesce azzurro del mare adriatico vongole sulla tavola di riccione


Procedendo verso sud lungo la costa, troviamo altre proposte e altre atmosfere perché in ogni zona la cucina di pesce è interpretata secondo i prodotti e le tipicità del territorio.

A Cervia, ad esempio, il sale dolce estratto dalla salina, che ha dato alla città il nome di città dell'Oro bianco, conferisce un sapore del tutto particolare a branzini, gamberoni, rombi e sardoncini.

Una delle località più rinomate per i suoi ristoranti di pesce è Cesenatico, città dal passato marinaro che vanta bellissimi ristoranti sul porto canale Leonardiano. Qui, dove il sapore eccellente dei patti si unisce all'atmosfera suggestiva e romantica del porto, nascono gli abbinamenti più raffinati, le portate più gustose, da apprezzare in coppia o con gli amici nelle sere d'estate. La scelta ricade inevitabilmente sulla rustida, "piatto forte" della gastronomia di pesce da queste parti, che si fa con il pesce azzurro, gli sgombri, i sardoncini e le sarde. Un'occasione ghiotta per assaggiare la rustida e immergersi nell'atmosfera del passato è partecipare alla "Rustida dei Pescatori", festa tradizionale che si tiene ogni anno il 14 agosto.

Comune a tutta la Riviera Romagnola il brodetto di pesce, che ogni località poi interpreta a modo suo dando vita a numerose varianti. La tradizione vuole che a inventarlo siano stati i pescatori che avevano l'abitudine di prepararlo in barca. Tradizionali anche la seppia coi piselli, la frittura di calamaretti, omini nudi e paranza, le vongole veraci e telline, le lumachine di mare e la zuppa di cozze.


gamberetti sulla tavola di rimini cucina di pesce


Rimini è un'altra città dove la gastronomia di pesce raggiunge punte di eccellenza. Al porto, dove i pescherecci al tramonto rientrano con il loro gustoso carico mentre il faro di Rimini si staglia sull’orizzonte del porto canale, molte le persone che, oggi come una volta, contrattano il prezzo direttamente coi pescatori per portare a casa una cassetta di pesce fresco.

La stessa sensazione di un tuffo nel passato si assapora passeggiando tra i bancali di marmo della vecchia pescheria in piazza Cavour o nel borgo San Giuliano, antico borgo dei pescatori.

Grande tradizione marinara anche a Cattolica, che rende omaggio al mare nei suoi ristoranti di pesce, alcuni dei quali molto rinomati e condotti da chef blasonati. La maggior parte si concentra nella zona del porto, dove si succedono uno dopo l'altro offrendo agli ospiti serate di grande stile in un'atmosfera magica.

Riccione, Bellaria Igea Marina, Gatteo a Mare, Savignano Mare, San Mauro Mare e Misano Adriatico, infine, completano l'offerta gastronomica della Riviera Romagnola con i loro ristoranti ed osterie di pesce: alcuni semplici e informali, altri eleganti ed esclusivi, tutti concorrono a diverso titolo a fare della costa emiliano- romagnola un luogo di eccellenza dove mangiare del buon pesce fresco dell'Adriatico.